mercoledì 15 novembre 2017

15.11.2017 - LUNA OPPOSTA A URANO RETROGRADO NEL GIORNO DEL GUERRIERO GIALLO RISONANTE, KIN 176, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GUARDA OLTRE GLI EVENTI E MANTIENI LA CENTRATURA


Il 15 novembre 2017 entriamo in un giorno Portale di Attivazione Galattica in base al Sincronario Galattico delle 13 Lune di 28 giorni - se non sai che cosa sia, leggi QUI - mentre la Luna a 25° Bilancia si sta avvicinando al suo ingresso Luna in Scorpione, in attesa della sua congiunzione con il Sole per il Novilunio del 18  novembre prossimo.
Un giorno Portale di Attivazione Galattica è uno spazio di comunicazione aperta tra la Terra ed il Cielo - l'intensità emozionale può salire alle stelle, le situazioni accelerano, il Flusso energetico diventa evidente, anche se continua a scorrere al di sotto dei meri eventi quotidiani. All'interno del Modulo Armonico dello Tzolkin ce ne sono 52, a formare quella che viene definita Matrice Galattica, per semplificare, il DNA stellare. Nell'illustrazione qui sotto essi si riconoscono dal colore verde.

I 52 PORTALI DI ATTIVAZIONE GALATTICA COSTITUISCONO LA MATRICE PROVENIENTE DALLA FONTE DELL'HUNAB KU, L'ETERNO DATORE DI MOVIMENTO E DI MISURA, CHE STA ALLA BASE DELLE SINFONIE CELESTI DI CREAZIONE

Quando viviamo un giorno Portale, lo scenario della nostra vita quotidiana si apre, l'animo viene sollecitato e spesso ciò che accade mette in rilievo in modo accelerato i nostri processi interiori più insidiosi. Oppure, a seconda della frequenza su cui siamo sintonizzati, arrivano messaggi precisi dalla nostra parte più luminosa che (cosa più importante di tutte) riescono ad essere percepiti perché l'ascolto è molto attivo in quei momenti.
Allineando questo panorama con la posizione della Luna, la scopriamo in Opposizione precisa a Urano retrogrado in Bilancia. Come va il rapporto con il mondo esterno? Come sta procedendo la relazione sentimentale? Sicuramente questi settori stanno ricevendo scossoni importanti. Ma ogni terremoto arriva per far emergere ciò che abbiamo voluto accuratamente eludere.
Quando domani, 16.11.2017, la Luna entra in Scorpione, intensissimo Segno di indagine interiore, ecco che ciò che ci troviamo a vivere in queste giornate è la messa a nudo da qualsiasi tipo di protezione consolatoria. L'Esistenza, il Sé, ci mette di fronte alla presa d'atto della situazione nuda e cruda. Le emozioni salgono alle stelle, perché l'inconscio lunare si congiunge con Giove, che ingrandisce sotto una lente di luce tutto quello che avremmo voluto tenere a bada.
Tuttavia viene messa l'attenzione anche su un altro punto fondamentale: di quali risorse disponiamo per trarne il meglio da tutta questa Verità che ci salta addosso?
La risposta arriva sempre dall'energia galattica, che in base allo Tzolkin, trasporta le informazioni del Guerriero Giallo Risonante, Kin 176, Portale di Attivazione Galattica (15.11.2017). Esso rappresenta la Mente Lucida, in osservazione del panorama che si è rivelato, alla ricerca di un equilibrio rispetto alla Paura. Il Guerriero Giallo apre al distacco dallo squilibrio emozionale. Esso ci insegna che quello che stiamo vivendo è un film, la manifestazione di qualcosa che ci aiuta a comprendere ciò che dentro finora era rimasto nascosto. La nostra missione è rendersene conto e non agire seguendo il filone che si sta manifestando. E' necessario più che mai leggere i segnali, scoprire la Sincronicità dove ci sta portando. La Visione deve essere portata oltre, là dove già l'Aquila Blu, ieri, ci ha aiutato a spostare lo sguardo. Quale grande cambiamento sta avvenendo in noi? Quali informazioni fondamentali ci stanno arrivando? Quale altra identificazione deve essere scardinata, affinché emerga chi noi siamo veramente oltre la zona confort?
Ancora, l'energia del 16.11.2017, che vedrà la Luna precisamente congiunta a Giove, trasporta il flusso della Terra Rossa Galattica, Kin 177, giorno 8 dell'Onda del Cane Bianco. Essa costruisce ciò che noi abbiamo lasciato potesse essere distrutto. Quindi nessuna paura. Mantenendo il Cuore aperto alla Vita che si fa attraverso di noi, possiamo essere inondati di Luce, di Abbondanza. E' molto difficile vederlo ora. Appunto per questo è bene mettere a frutto tutto ciò che abbiamo imparato negli anni. Siamo arrivati fin qui per essere consapevoli adesso. 
Buon viaggio a tutti!
In lak'ech! (Io Sono un Altro Me Stesso)
Stefania Gyan Salila

martedì 14 novembre 2017

18.11.2017 - NOVILUNIO IN SCORPIONE NEL GIORNO DELLA TEMPESTA BLU PLANETARIA, KIN 179 - COSA VUOL DIRE ESSERE FEDELI A SE STESSI? ASTROLOGIA INTUITIVA E TZOLKIN


Continua il viaggio all'interno dell'Onda Incantata del Compassionevole, l'Archetipo Galattico che trasporta le informazioni relative alla funzione del Cuore qui sulla Terra.
Per chi non conosce questo linguaggio che ultimamente sto miscelando alle nozioni di Astrologia Intuitiva, può approfondire a questo LINK.
Il Compassionevole è uno tra le 20 Tribù del Tempo che si sono offerte volontarie per venire ad accompagnare il nostro sistema solare al di fuori delle Guerre di potere durate fino al 2012 - per approfondimenti potete leggere il Volume I delle Cronache di Storia Cosmica trasmesse da Valum Votan/José Arguelles alla Regina Rossa/Stephanie South - Il Libro del Trono. Per chi padroneggia l'inglese consiglio vivamente la lettura di The Arcturus Probe, autore José Arguelles. 
Mentre le informazioni galattiche che respiriamo nei codici di luce provenienti dal Sole ci accompagnano nel confronto con il Cuore, con gli argomenti in esso contenuti, nel Cielo del nostro Sistema Planetario il 18 novembre 2017 alle 11.42 UTC si forma il Novilunio a 26° dello Scorpione, un potente richiamo a fondersi nel Tutto.
Procediamo con ordine: cosa vuol dire confrontarsi con i contenuti del Cuore? Sappiamo ormai che molti umani, se non tutti, portano nel Cuore pesi e dolori; tanti Cuori sono chiusi a causa di un vissuto di sofferenza. Tutto questo è frutto del prezzo pagato per scendere qui. Alcuni si sono sempre ripetutamente incarnati qui e non si ricordano più cosa voglia dire appartenere alle Stelle, sognare un universo parallelo, permettersi di alzare lo sguardo. Altri sono arrivati con l'intento di salvare i terrestri, scelta spesso controproducente, perché a causa dell'oblio dovuto alla lentezza del flusso dell'energia, essi hanno dimenticato la Forza, vivendo così la frustrazione del non-riconoscimento, sentendosi anzi costretti a portare pesi immensi per ubbidire ad un comando interiore che non sono mai riusciti ad individuare bene. Così alcuni Guerrieri di Luce sono diventati i Capri Espiatori, i Sacrificati, gli Appesi, i Senza Posto, sempre disposti a combattere la battaglia di qualcun altro. Tutto questo ha trasformato i Cuori in una sequenza di prigioni, una serie di chiusure di protezione per non far uscire il dolore del non essere visto per il Bene che si avrebbe voluto fare. Oppure per non sentire lo smarrimento derivato dal non trovare un ruolo che corrispondesse alle aspettative. 
Ogni volta che ripercorriamo il Cammino dell'Onda Incantata del Cane Bianco (accade ogni 260 giorni) tendiamo a ricordare l'intento della missione di vita quali volontari dediti al risveglio degli umani dallo stato di ipnosi e di bassa frequenza causati dalla navigazione all'interno di una vibrazione artificiale. Ora la Sincronicità ha disposto l'apertura di una tana del Bianconiglio molto particolare: il Novilunio in Scorpione - desiderio di fusione con ciò che è - nel giorno della Tempesta Blu Planetaria - un processo di catarsi e risveglio a livello collettivo che rianima i Cuori chiusi. Questo è lo scenario che si apre il 18 novembre.
Il Sole viene raggiunto dalla Luna nel ciclico Processo di Fusione che avviene ad ogni Novilunio, questa volta nel Segno dello Scorpione, che è l'apertura tra due Opposti che anelano a creare attraverso la miscelazione tra le rispettive qualità una nuova sostanza, contenente il potenziale per ricordarci che SEMPRE siamo nel cambiamento. SEMPRE. Nulla rimane, tutto cambia, tutto è in divenire.
Ora, Sole e Luna fusi insieme a 26° dello Scorpione formano un aspetto di Quinconce con Urano retrogrado a 25° Ariete (che dal 2011 continua a chiedere all'Individuo: Tu Chi Sei?). Qual è la guarigione di questo potentissimo aspetto di 150°? Intanto entrambi i Segni sono governati da Marte, la Grinta, il Desiderio, l'Azione, che al Novilunio sarà a 16° Bilancia (combattere per la giustizia) in Casa VIII, la Casa degli Antenati. Liberarsi dai pesi lasciatici da chi è venuto prima di noi, vedendoci per quello che siamo, senza più volersi identificare nei sogni dei nostri genitori, nonni, prozii. Lasciare andare aspettative rispetto agli obiettivi da raggiungere per dare a noi stessi una collocazione comoda dentro quello che è. Se il Cane Bianco in questi giorni (dal 09 al 21 novembre) ci insegna a respirare dentro l'Amore Incondizionato, cosa vuol dire se non accettare finalmente ciò che siamo, oltre ogni tipo di proiezione possibile? Che sia difficile e complesso come processo è vero. Ma è altrettanto vero che adesso sia una prospettiva da adottare per proseguire il percorso individuale di auto-riconoscimento, usando disciplina e forza di volontà per uscire dalle identificazioni create quale compensazione agli stati di paura.
Il Cane Bianco ci sta anche insegnando la Fedeltà a se stessi - il Novilunio in Scorpione ci chiede di allineare Maschile e Femminile. Il Femminile è il saper ricevere, prendere per sé, chiedere aiuto, sentire, essere consapevolmente sensibili. Il Maschile è il donare, il manifestare il sentire e la sensibilità prendendosi cura di sé. Essere Fedeli a se stessi significa essere coerenti con il sentire nelle azioni quotidiane.
Il Sincronario Galattico e l'Astrologia Solare ci forniscono due mappature diverse che però mettono in luce lo stesso processo interiore, rafforzandolo. Possiamo camminare dentro queste giornate facendo una ricerca interiore rispetto a quale sia la tematica più importante per noi in questo periodo, valutando quanto ci appartenga e quanto invece sia da ascrivere a qualcosa che abbiamo ereditato, assorbito dall'ambiente familiare. Possiamo esprimere gratitudine nei confronti degli Antenati per la Vita che attraverso di loro è arrivata a noi e contemporaneamente possiamo proseguire l'esistenza con in mano le Scelte Essenziali, provenienti cioè da uno spazio più profondo del Sé, per attivare le quali è necessario mantenersi Fedeli a se stessi, allineati con ciò che è.
Al momento in cui sto compilando questo post, 14 novembre 2017, stiamo camminando nel giorno dell'Aquila Blu Ritmica, Kin 175, giorno 6 dell'Onda Incantata del Cane Bianco, la quale ci insegna a integrare le informazioni che stiamo ricevendo, facendo spazio al Nuovo che apre la prospettiva di una nuova Visione. Fare spazio è lasciare il Cuore volare oltre le asperità interiori, affinché Esso possa sperimentare la sua Forza libero dalla paura. Il Novilunio del 18 novembre, nel giorno della Tempesta Blu Planetaria, radica la Visione del Cuore nella Mente Superiore, favorendo la manifestazione di un forte Allineamento dei campi sottili della nostra energia di Luce.
Buon viaggio!
Stefania Gyan Salila


venerdì 10 novembre 2017

11.11.2017 - CHE SUCCEDE IN CIELO ED IN TERRA? IL PORTALE DEI SEGNI CARDINALI NEL GIORNO DELL'UMANO GIALLO ELETTRICO, KIN 172


Come sempre, quando c'è una giornata particolare a livello numerologico, quello che viene definito Portale come il codice 11.11, vado a verificare in Cielo quali sono le geometrie planetarie relative e se vale la pena analizzarle. 
Ecco cosa ho trovato: alle 2.40 UTC dell'11.11 si apre questo Stargate - l'Ascendente, direzione terrestre Est, (il Primo Respiro, l'imprinting celeste ricevuto alla nascita) si trova a 0° Bilancia;  di conseguenza il Discendente (direzione terrestre Ovest) si trova a 0° Ariete; il Fondo Cielo, il Nadir - in Astrologia Evolutiva, il punto di intersezione dell'anima quando ci si incarna) si trova a 0° Capricorno; il Medio Cielo, lo Zenit (obiettivo evolutivo a cui l'anima tende naturalmente) si a trova 0° Cancro.
Lo Stargate non coinvolge corpi planetari ma le 4 direzioni terrestri, come a disporre confini ben delimitati, un invito a dare forma a qualcosa di nuovo. Nuovo perché i 4 Segni che fanno da puntale sono i grandi Pionieri dello Zodiaco. La forma geometrica perfetta a 0° apre uno spazio all'improvvisazione, all'impossibilità di classificare, di inscatolare. E' lo spazio dell'Ispirazione.
Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno sono i Cardinali, i punti del tempospazio che si aprono con gli Equinozi ed i Solstizi, facendo da Cardine al nuovo che deve entrare. La particolarità è quella di affidarsi a canali percettivi sottili, luminosi, silenziosi, elettrici, vibrazionali. La ripetizione dello 0° chiama a questo, portando l'attenzione sulla ciclicità, sul ripartire, sul dare un nuovo comando di start a come siamo abituati a vedere le situazioni, le persone, noi stessi.
Interessante che l'Ascendente sia in Bilancia, il Segno delle Relazioni. Tempo di imparare a guardare oltre il nostro ombelico e sentirsi coinvolti con gli altri, pur mantenendo la propria individualità. Cosa abbiamo imparato a questo riguardo dopo un anno di messa alla prova in territorio relazionale/sentimentale? 
Esattamente a 0° del Capricorno, nel Fondo Cielo, il Nadir, la Cuspide tra la 3' e la 4' Casa, è presente l'Ombra della Luna, cioè Lilith. Essa coinvolge anche un altro punto importante, il Vertex (per approfondimenti leggete QUI), a 0° gradi dell'Ariete, nella Casa VII legata alla relazione. Poiché il Fondo Cielo è collegato con le memorie antiche, la Luna Nera ci riporta indietro nel passato, affinché le attuali relazioni non siano più il campo di reazione ad un vissuto passato pieno di dolore, affinché i legami sentimentali siano liberi (finalmente) dalle proiezioni delle ferite. E' più che mai importante trasformare la modalità con cui viviamo l'Amore. La relazione è un territorio di incommensurabile delicatezza, specchio preciso di ciò che siamo. Portare consapevolezza in questo settore significa fare pace con se stessi, con la propria vera età emozionale, accettare la fragilità, imparare a fidarsi ed ad affidarsi. Osservandoci dentro la relazione, o anche nell'assenza di una relazione, portiamo l'attenzione al nostro corpo, alla sua postura. Quale ruolo stiamo vivendo o perpetrando? Siamo padre/madre del nostro partner? O ci mettiamo nella posizione del figlio/a? Oppure siamo in fuga, teniamo l'amore, il legame, ce ne sentiamo soffocati? Quali memorie sono custodite nel cuore?
Un Portale può essere importante per la Coscienza. La cosa di maggior rilievo a mio parere, è che ogni passo dentro un aggiornamento di codici di luce che atterranno nel mentale collettivo porti gli umani sempre più in contatto con ciò che è vero e sacrosanto nel Cuore, perché ciascuno si possa permettere di respirare con quanto più agio possibilmente dentro ciò che è e dentro ciò che si è creato per sé. Pacificamente in relazione con se stessi.
Nel Sincronario Galattico il Portale dell'11.11 cade nel giorno dell'Umano Giallo Elettrico, Kin 172, che rappresenta il Ruolo dell'Umanità qui sul pianeta: esseri di luce di puro Amore, scesi volontari sulla Terra per fare il download dei codici necessari a ripristinare il giusto spin planetario, affinché la Terra cominciasse a  risuonare alla musica delle Armoniche Celesti.
L'Umano Giallo è il Glifo collegato con il Corpo Fisico, il vaso contenitore della Luce, la tuta d'argilla dentro cui sta inscritto il nostro programma di vita. Esso è un computer perfetto per svolgere la missione di ricalibratura planetaria terrestre. Siamo qui per ricordarcelo e dire sì. Tutto il resto verrà da sé.
In lak'ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)
Stefania Gyan Salila

mercoledì 8 novembre 2017

09.11.2017 - LA LUNA NERA ENTRA IN CAPRICORNO NEL GIORNO DEL CANE BIANCO MAGNETICO, KIN 170 - AMARSI SIGNIFICA ANCHE DIFENDERE I PROPRI CONFINI


Il 09 novembre 2017 la Luna Nera entra in Capricorno, dove transiterà fino al prossimo 06 agosto 2018. La Luna Nera è la Grande Ribelle, la nostra parte interiore che dice sempre No, che non accetta rivali né superiori, non vuole sottostare ad alcuna forma di autorità. E' una parte profondamente ferita che reagisce ad una sofferenza atavica e non trova pace finché noi non ci permettiamo di riconoscere la Rabbia. Questa sofferenza non guarisce, ciò che cambia nel corso del Cammino, è lo spazio che noi dedichiamo ad essa, senza più fingere che non esiste, ma prendendo atto di essere anche sbagliati, anche di avere torto, anche di essere scomodi, anche di dire cose che possono infastidire ma che rappresentano per noi in quel momento una verità da manifestare.
Negli ultimi 8 mesi la Luna Nera/Lilith ha transitato in Sagittario ed il Fuoco del Segno ha saputo dare una dignità all'Ombra, una sorta di processo di redenzione e sdoganamento di certe parti scomode. Ora Essa si ritira nel silenzio del Capricorno e porta a integrazione e manifestazione tutto ciò che è rimasto dopo i Falò che hanno trasformato la nostra relazione con le parti che non amiamo di noi stessi.
Nel suo transito Lilith incontrerà Saturno e Plutone. Con il primo, la Luna Nera viaggerà congiunta da gennaio a marzo 2018, garantendoci un inverno di rigore ed essenzialità. Già da subito si sentirà l'esigenza di non sprecare nulla, di attenersi a ciò che maggiormente è importante e vero. Probabilmente le sfide all'autostima saranno tante, ma sarà un allenamento a non demordere, a non scoraggiarsi. L'attenzione dovrà essere posizionata sul Cuore e sul suo spazio infinito, perché tutto il resto passerà in secondo piano. Se durante il 2017 avremo acquisito una buona centratura, ecco che essa ora diventerà uno strumento fondamentale per proseguire il Cammino mantenendo la giusta calibratura. Non ci mancherà nulla, ma potremmo sentirci sfidati nella relazione con la materia e l'abbondanza. Allora sarà necessario far tesoro di ciò che già abbiamo, radicando le nostre competenze, dando loro una sola direzione. Durante il transito in Sagittario è stato possibile espandersi. Ora si entra nel senso di coesione e adesione al nostro Disegno Originario. Possibilmente ne usciremo quanto mai forti, ripuliti, focalizzati.
Aprile, maggio e giugno vedono Lilith congiunta a Plutone, che è sempre molto interessante da vivere come Congiunzione. Plutone e la Luna Nera sono accumunati dall'aspetto dell'Inconscio Profondo a cui entrambi si riferiscono. L'ombra del Capricorno ha a che fare con i giochi di potere, la manipolazione come desiderio di auto-affermazione in modo subdolo. Quindi attenzione a quanto ci si rivelerà rispetto a questo lato dell'Esistenza. Ovviamente ogni fase verrà a suo tempo analizzata approfonditamente, ma intanto possiamo lavorare in anticipo.
Sincronicamente l'ingresso di Lilith in Capricorno coincide con l'inizio dell'Onda Incantata del Cane Bianco, Kin 170, la quattordicesima Onda dello Tzolkin, quella che trasporta il difficoltoso compito per noi umani di apprendere, rispettare e manifestare l'Amore Incondizionato. Il Cane Bianco Magnetico a confronto con la Lilith in Capricorno diventa la Colonna Vertebrale dell'Amore per Sé, la Compassione rivolta a se stessi, quando ritroviamo il Centro della nostra vita perché diventiamo coscienti dei nostri confini ben definiti, che abbiamo conquistato centimetro per centimetro grazie alle ferite a cui abbiamo sempre reagito con estrema sofferenza. La Compassione si genera quale atteggiamento di totale resa al dolore, un'arrendevolezza che rende il dolore stesso una cosa che non ci colpisce più, scivola e va, diventando flusso di nutrimento.
In lak'ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)
Stefania Gyan Salila

07/18.11.2017 - I GIORNI DI FUOCO DELLO SCORPIONE - SOLE, GIOVE, VENERE E NOVILUNIO NEL SEGNO DURANTE L'ONDA INCANTATA MAYA GALATTICA DELL'AMORE INCONDIZIONATO


Il 07 novembre entriamo in un periodo di intensi cambiamenti interiori grazie ad uno Stellium in Scorpione che nel giro di pochi giorni vede congiunti insieme tanti Archetipi planetari. Venere ha effettuato il suo ingresso nel Segno il 07 e per il 13 novembre raggiungerà la Congiunzione precisa con Giove a 07°. Venere in Scorpione sa trasformare l'Archetipo femminile di dolcezza in seduzione e sensualità. Il piacere fine al piacere stesso. Ora Giove sta mostrando tutta la sua efficacia nel mettere in luce la melma nascosta sul fondo degli animi e Venere porta  un grande contributo nello scavare dentro le radici del dolore che ha causato l'addensarsi dell'ombra. Tuttavia la sua presenza aggiunge anche un senso di nostalgia verso qualcosa di irrecuperabile. Si amplifica lo spazio del Paradiso Perduto, quello stato interiore che ci fa sentire in esilio rispetto a dove ci troviamo ora. E' più che mai necessario in questo momento fermarsi e non cadere nelle onde emozionali, che sono assolutamente forti e destabilizzanti. Con tanta disciplina, volontà e respiro è arrivato il momento di osservarsi piangere per qualcosa che per anni ci ha tenuto incastrati in un gioco infinito di reazione alle emozioni, volendo fuggire da un senso di solitudine schiacciante. Attenzione ai capricci del Bambino Interiore che può non voler uscire da una situazione emotivamente dolorosa. Anche se sofferente, il Bambino Interiore conosce quel dolore e ci rimane attaccato come una zona confort. Ci vuole tanto sguardo obiettivo e tanta auto-disciplina. Questo insegnamento è molto importante per i prossimi tempi, quando Saturno in Capricorno ci presenterà i risultati del nostro lavoro di oggi.
Giove amplifica tutte le sensazioni legate ai lutti subiti in chissà quale punto del tempospazio, eppure noi stiamo rinascendo dentro la nostra stessa Ombra, lasciando indietro le diverse forme di schiavitù a noi stessi. Se sentiamo di non riuscire ad essere felici oggi perché ci manca sempre qualcosa, vuol dire che siamo allo specchio con tutto quello che nel corso delle varie vite abbiamo dovuto lasciare indietro. Ma se qualcosa è andato è perché avevamo delegato il nostro potere personale a quella persona, a quell'ideale, a quella forma di autorità. Poiché stiamo camminando dentro l'integrazione, passo dopo passo andiamo a riconquistare i diversi pezzi donati lungo i secoli. Quindi osserviamo i nostri malesseri quale testimonianza di un ricordo che riaffiora e lasciamolo andare. Quale ferita sta ora emergendo che la mia schiena dolorante mi sta ricordando? Quale amore conflittuale sto lasciando andare di cui i muscoli indolenziti del mio braccio sinistro mi stanno rendendo consapevole? Quanto ho combattuto per amore, per bisogno di amore? Sono ora pronta a fare pace, lasciando andare l'idea che la felicità e l'amore possono essere conquistati solo a caro prezzo?
Questo è la tematica messa in luce in questi giorni dalla congiunzione Venere/Giove/Sole. Ora il Sole non tocca precisamente la Congiunzione, perché corre passi avanti, ma è la presenza ciò che conta. Esso diventa il tedoforo, il Portatore della Torcia di Luce che le coscienze seguono quale punto di riferimento durante i giorni piuttosto intensi di viaggio interiore.
Sincronicamente oggi ci troviamo nel giorno della Luna Rossa Cosmica, Kin 169, ultimo giorno dell'Onda della Terra Rossa, lo spaziotempo dedicato alla Sincronicità che guida il cammino. La Luna Rossa rappresenta la Purificazione delle Acque Universali, il mondo emozionale umano, un processo di individuazione all'interno delle maree che ci attraversano. Lo Stellium in Scorpione ben si sposa con la Luna Rossa Cosmica nel rendere la giornata incredibilmente intensa dal punto di vista delle percezioni interiori, ipersensibilità ed emotività. Bene è rilassarsi, respirare ed osservarsi, ringraziando ciò che vorrà mostrarsi a noi quale importante spunto di apprendimento.
Domani inizia l'Onda Incantata del Cane Bianco, Kin 170, fino al 21 novembre. Durante questi prossimi 13 giorni la presenza planetaria in Scorpione si rafforzerà con un Novilunio che ci chiederà di essere quanto più veri possibile. Anche l'insegnamento del Cane Bianco verte a farci sperimentare cosa significhi essere fedeli a se stessi. Il Cane Bianco è il Compassionevole.




ARCHETIPO GALATTICO DEL COMPASSIONEVOLE
Autore José Arguelles/Valum Votan


Cosa significa la Compassione? Quanto è aperto il nostro Cuore nell'accogliere noi stessi, le nostre urgenze, la manifestazione delle nostre passioni? Quale paura che lo impedisce? Queste le domande a cui trovare una risposta.
Nei prossimi giorni altri dettagli.
In lak'ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)
Stefania Gyan Salila


martedì 7 novembre 2017

07.11.2017 - VENERE ENTRA IN SCORPIONE CONGIUNTA A GIOVE NEL GIORNO DELLA STELLA GIALLA CRISTALLO, KIN 168, SIMBOLO VENUSIANO


Alle 11,38 UTC del 07 novembre 2017 Venere entra in Scorpione per congiungersi con Giove, il secondo Sole del nostro sistema. Il senso è di portare Amore e Luce nell'ombra scorpionica del nostro inconscio, ora che Giove sta espandendo dentro il nostro sentire tutto ciò che per noi è difficoltà e sfida.
La congiunzione precisa tra i due pianeti avverrà il prossimo 13 novembre, inizia il 12 e prosegue fin verso il 18. Venere esce poi il 01 Dicembre dallo Scorpione, e ci saprà regalare intense sfumature di noi stessi, da sentire, osservare, portare a manifestazione, accettare e infine lasciar andare.
La sincronicità è data dal fatto che ciò avviene nel giorno della Stella Gialla Cristallo, Kin 168, detta Lamat, che rappresenta Venere. Il Kin 168 è il dodicesimo giorno dell'Onda della Terra Rossa, spazio tempo dedicato alla Sincronicità quale guida del cammino evolutivo. Venere è la stella del mattino e la compagna della sera. Venere è collegata con la Fiamma Viola della guarigione ed è il pianeta gemello del nostro dal punto di vista della frequenza.
Maggiori approfondimenti più tardi.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

giovedì 2 novembre 2017

04.11.2017, PLENILUNIO IN TORO OPPOSTO A GIOVE IN SCORPIONE NEL GIORNO DEL SERPENTE ROSSO SOLARE, KIN 165 - ARRENDITI A TE STESSO



Il 04 novembre 2017 alle ore 05.22 UTC la Luna diventa Piena a 11° del Toro. La Luna nel Toro esprime tutte le sue qualità femminili dell'accudimento, del prendersi cura, dell'attesa che il Processo della Vita si faccia attraverso Essa. La Luna in Toro si offre all'Esistenza quale Coppa da riempire, grembo fertile che può essere attivato dalla più pura creatività.
Dal punto zodiacale opposto si trova il Sole a 11° dello Scorpione, un Principio Maschile indagatore, analitico, ma anche protettivo nei confronti di quel Femminile così aperto e fiducioso. Il Sole in Scorpione conosce la diffidenza, conosce l'Ombra della natura umana e diventa ancora più proteso verso la totale apertura di quella Luna saggia, che sa che è arrivato il momento di arrendersi di fronte al proprio opposto, accettandone tutti gli aspetti più ostici, perché ci si trova ora all'inizio di una fase di crescita. Non si possono più percorrere i sentieri già noti, non si può continuare a nutrirsi sempre dello stesso cibo, non si possono più accettare sempre gli stessi semi. I terreni interiori si sono inariditi a forza di coltivare gli stessi pensieri della zona confort. Abbiamo scoperto di non avere più nemici, nessuno di loro è sopravvissuto. Ciò a cui ci stiamo offrendo ora con fiducia è alla parte più buia del sé, il vero nemico, la reazione di rifiuto della ferita.
Tutti i processi di ricerca della Luce, ricerca della missione di vita, processi di individuazione, sono serviti per metterci in questo delicato confronto per percepire quanto riusciamo a non reagire più. La presenza di Giove, archetipo dell'espansione, vicino al Sole dal 23 ottobre, ha creato eventi e situazioni intorno a noi che non hanno fatto altro che evidenziare, rendere ovvio, e non più negoziabile, la necessità di crescere e di uscire dalla zona confort, dentro cui siamo rimasti per anni. Ed è ora il momento, perché dietro quell'antico dolore, quella vecchia sofferenza ripetitiva, si nasconde il più grande dei doni, il più grande degli amori, il senso di unità interiore profonda, il ricordo dell'Uno, della Fonte di Luce da cui emaniamo insieme alla Fiamma Gemella, o Fiamme Gemelle, che nella vita poi può riflettersi nel saper attirare qualcuno che ci assomigli profondamente, o risolvere tematiche difficoltose con il partner, per decidere definitivamente se la relazione è una compensazione ad un disagio oppure è amore sincero.
L'azione di confronto e resa del Sole e Giove congiunti, i due Soli che portano in superficie le difficoltà per prendere atto di ciò è, in opposizione alla calore della Luna in Toro, che accoglie ed accetta incondizionatamente, viene rafforzata dall'opposizione precisa tra Urano a 25° dell'Ariete e Venere a 25° della Bilancia. Veniamo fuori da un intero anno di opposizione tra Urano in Ariete e Giove in Bilancia, che ci ha permesso di comprendere quale posto occupare all'interno della relazione. Questo Plenilunio potente e rivelatore ospita ancora un passaggio in questo senso, per fare in modo che ciascuno possa affinare la propria consapevolezza rispetto alla luce che l'Altro porta nella nostra vita e che cosa ci rispecchia indietro. 
Tutto questo accade nel giorno del Serpente Rosso Solare, Kin 165, Portale di Attivazione Galattica, giorno 9 dell'Onda della Terra Rossa, lo spazio temporale dedicato all'evoluzione ed al risveglio. Il colore Rosso rappresenta l'Est ed indica una nascita, la manifestazione di qualcosa di nuovo. Il Serpente Rosso è la Forza Vitale e la Sessualità della Kundalini che risale dal profondo per renderci umani divini, per unire il Cielo con la Terra dentro di noi. Tutto questo non è possibile finché non ci prendiamo la responsabilità di unire ciò che dentro è separato. Il dolore nasce dall'oblio, che produce paura e disconnessione. Questo è da dove veniamo, ciò che abbiamo ricevuto come imprinting nascendo qui. Nel crescere, abbiamo rimesso insieme i pezzi della memoria, trovando fuori da noi ciò che abbiamo sempre sentito essere vero dentro. Ora stiamo perfezionando questo processo, affinché ogni pezzo collimi e coincidano i bordi dei vuoti che credevamo fossero ferite e ci stiamo accorgendo essere pura malleabilità della materia che è diventata morbida e leggera, lasciando andare i pesi dal cuore. Se stiamo male ora, sia a livello fisico che psichico, è perché siamo impegnati in queste elaborazioni. Nulla viene trattenuto, tutto si manifesta, affinché possiamo guardare di fronte a noi e trovare ciò che abbiamo sempre sentito mancante. E' sempre stato lì ma il cuore era chiuso e non in grado di percepirlo. Avremo mai il coraggio di amare e volerci sentire amati?
In lak'ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)
Stefania Gyan Salila